Centralizzata a cluster

Un esempio di rete centralizzata a cluster e' Napster. La rete adotta un cluster di server connessi tra di loro(non necessariamente risiedono vicini fisicamente). Ogni client puo' conettersi, conoscendo l'indirizzo IP, ad uno o a piu' server del cluster.
Il sistema e' efficiente, in quanto i server si preoccupano dell'integrita' delle connessioni e mantengono un'indice delle risorse condivise dai client. Nonostante cio', questa topologia, essendo centralizzata, presenta il problema del singolo punto di fallimento. La caduta del cluster di server rappresenta la caduta della rete.





Decentralizzata

Nelle reti decentralizzate non esiste piu' alcuna gerarchia client-server. Un nodo per connettersi deve conoscere l'indirizzo IP di un qualsiasi nodo della rete. Questa topologia elimina il singolo punto di fallimento, ma presenta il problema della prima connessione: come fa un nodo a conoscere l' indirizzo IP di un nodo "attivo"? Per ovviare a questo problema alcune architetture(Gnutella, Freenet,etc.) adottano una tecnica chiamata node caching, secondo cui viene memorizzata una lista di nodi "attivi", oppure, si avvalgono di veri e propri portali di accesso alla rete.



Dentralizzata a cluster

La novita' di questa topologia di rete e' la presenza dei "Supernodi", che si comportano da proxy, instradando le varie richieste degli utenti per determinate risorse. Un server centrale, invece, si preoccupa di fornire ai peer gli indirizzi dei Supernodi, necessari per la connessione. Un nodo diventa Supernodo nel momento in cui ha una grande quantita' di banda e di file conndivisi Le reti decentralizzate a cluster(come Kazaa, Morpheus etc.) sono le piu' funzionali e hanno avuto piu' successo delle altre viste in precedenza.




















Link utili:


Lime Wire

OpenP2P